sistri ricicla news

Sistri: aggiornamenti o accanimenti?

Non c’è pace per le imprese sottoposte ad obbligo Sistri. Dopo il decreto che ha aggiornato il Testo Unico senza produrre semplificazioni sostanziali, e anzi causando più di qualche grattacapo, l’annuncio del capo segreteria del Ministero, Carlo Maria Medaglia, sembrava aprire definitivamente alla nuova era del Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti. La prospettiva di vedere designato il prossimo concessionario entro la fine di luglio … Continua a leggere Sistri: aggiornamenti o accanimenti?

mud 2016

Sistri, nuovo concessionario entro fine luglio

La firma del contratto arriverà soltanto dopo l’Estate, ma la rivelazione del nome del vincitore della gara Consip e l’affidamento preliminare della concessione avverranno già entro la fine del mese. È un’accelerazione notevole quella annunciata oggi dal capo della segreteria del Ministero dell’Ambiente, Carlo Maria Medaglia, nel percorso di avvicinamento alla nuova era del Sistri, il sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti. «Abbiamo finito le procedure … Continua a leggere Sistri, nuovo concessionario entro fine luglio

sistri

Allarme Sistri: impianti rifiuti non-pericolosi a rischio sanzioni

Altro che semplificazione. Si allarga la platea dei soggetti obbligati ad iscriversi al Sistri e già si prefigura un’impennata per i costi pronta a pesare sulle tasche delle imprese. La spiacevole sorpresa è stata “nascosta” nelle innovazioni alla manualistica pubblicate sul sito ministeriale, e sembravano destinate a passare inosservate. Il nuovo Testo Unico di regolamentazione del Sistri, pubblicato con decreto ministeriale dello scorso 30 marzo … Continua a leggere Allarme Sistri: impianti rifiuti non-pericolosi a rischio sanzioni

ELV, AIRA: l’Europa è lontana

«Il governo e il Parlamento debbono intervenire con urgenza sul decreto legislativo 209 di recepimento della direttiva europea, o i dati relativi alle percentuali di veicoli fuori uso riciclati non saranno incoraggianti. Si prevede piuttosto un rapporto indicativo di una falla nel sistema normativo e dei controlli che va assolutamente recuperata». Cosi Mauro Grotto, presidente AIRA commenta ai microfoni di Ricicla.tv i dati relativi alla percentuale … Continua a leggere ELV, AIRA: l’Europa è lontana

Conftrasporto: «Sistri, il Governo non mantiene gli impegni»

Contenuto a cura di Fai – Conftrasporto Anche per il 2016 le aziende devono pagare un contributo pieno per il funzionamento del sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti – SISTRI, che non è mai stato operativo. Non è stato difatti emanato, entro il 30 aprile 2016, alcun Decreto da parte del Ministero dell’Ambiente di riduzione del contributo. VERGOGNA !!! Tutto ciò contrariamente all’impegno preso dai rappresentati … Continua a leggere Conftrasporto: «Sistri, il Governo non mantiene gli impegni»

sistri

Contributo Sistri, tempo scaduto?

Sarà per la prossima volta. A quanto pare dovranno consolarsi così gli operatori del comparto rifiuti, illusi dall’iniziativa parlamentare che aveva condotto il governo – e più in particolare il Ministero dell’Ambiente – ad impegnarsi per una riduzione del contributo Sistri. Impegno teoricamente vincolante, che però a gennaio – stando a quanto dichiarato dalla sottosegretario Velo in Commissione Ambiente – sarebbe incappato nell’inciampo del Consiglio … Continua a leggere Contributo Sistri, tempo scaduto?

PFU da demolizione: Italia modello vincente

Italia leader europea per l’avvio a riciclo degli pneumatici da demolizione. Il dato arriva dal report del Comitato per la Gestione degli Pneumatici Fuori Uso, giunto alla sua seconda edizione che è stato presentato oggi a Roma e dal quale emergono performance eccellenti: il rapporto tra immesso a mercato ed immesso a consumo è di 1-1. Nel documento che testimonia le attività del giovane sistema … Continua a leggere PFU da demolizione: Italia modello vincente

Costruzioni e demolizioni: quei rifiuti dimenticati

Quando di questi tempi lo scorso anno il comparto rifiuti ha pagato gli effetti della schizofrenia normativa del legislatore in materia di classificazione causata dal pasticciato avvicendamento tra la norma nazionale e quella comunitaria, uno dei segmenti più colpiti dagli improvvisi e temporanei cambiamenti fu quello dell’edilizia. La classificazione di alcune categorie di scarto come pericoloso rispondeva infatti ad un principio di eccessiva precauzionalità che finì … Continua a leggere Costruzioni e demolizioni: quei rifiuti dimenticati