Alunni in spiaggia per salvare il mare. Cisambiente parte da Rimini


rifiuti cisa

Il 20 maggio prossimo Cisambiente, con il contributo di Formula Ambiente e Ciclat, porta in spiaggia 50 alunni di una scuola primaria.  I carabinieri spiegheranno loro l’importanza del riciclo per dare seconda vita ad ogni rifiuto raccolto.
“Piccole mani, spiagge pulite”, è questo il nome dell’iniziativa che il 20 maggio prossimo radunerà a Rimini, 50 bambini della Scuola Statale Primaria «Flavia Casadei» di Viserba, a conclusione di un percorso iniziato ad Ecomondo 2018, e che prevede la raccolta dei mozziconi di sigarette, carta e plastica presenti sulle spiagge di Viserba. Iniziativa che si inserisce nel progetto “Piccoli ambientalisti crescono” che Cisambiente ha voluto fin dai suoi primi istanti di vita, cercando di dedicare alle nuove generazioni tutte le attenzioni formative che meritano.

Durante la raccolta, verrà spiegato ai bambini, con l’aiuto dell’Arma dei Carabinieri, che ogni singolo oggetto recuperato, può avere una seconda vita attraverso l’industria del riciclo. Industria che non può funzionare senza il supporto dei cittadini a sostegno della raccolta differenziata.

“Quella del 20 maggio è la giornata conclusiva di un percorso iniziato con questi ragazzi ad Ecomondo 2018. Il messaggio che vogliamo trasmettere ai più giovani è che solo con il lavoro delle loro stesse mani si può  costruire un futuro migliore, che non ci sarebbe senza un ambiente sano” – è stato il commento del Direttore Generale di Cisambiente Lucia Leonessi.

L’idea progetto nasce dalla notizia che i litorali italiani ormai sono considerati delle piccole discariche. Su 64 arenili nazionali sono stati rilevati oltre 770 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia, per un totale che supera i 180.000 oggetti spiaggiati.
Oltre al problema dei mozziconi, c’è poi quello delle bottiglie in plastica e dei rifiuti in carta e cartone, rifiuti quasi sempre destinati a finire in mare.

Solo irrobustendo il dialogo tra Istituzioni, Imprese e cittadini, si può puntare ad un futuro sempre più sostenibile. Iniziative come quella di Viserba navigano in questa direzione.

Appuntamento dunque per il prossimo 20 maggio.
I giovani scolari che avranno raccolto più rifiuti dalle spiagge saranno premiati con delle medaglie che gli verranno consegnate da due aziende: Formula Ambiente, Consorzio che nasce dalla cooperazione e che offre il proprio contributo alle sfide sociali di ciascun territorio. Insieme a Formula Ambiente, premierà i bambini vincitori della mattinata, Ciclat, cooperativa che si occupa di trasporti per l’ambiente.

E ‘grazie a queste due importanti realtà imprenditoriali, sponsor del progetto, che è stato possibile organizzare una giornata alla quale ha dato il suo contributo anche Hera Ambiente spa.

Nessun commento

Commenta

Realizzato da