Economia Circolare, Cisambiente: “Risorsa non rifiuto”


economia circolare

Risorsa e non rifiuto: è questo il cuore di una buona economia circolare, quella che continua a promuovere Cisambiente con una serie di incontri a tema. A Salerno presso la sede di Confindustria il 12 aprile prossimo, alle ore 16, si svolgerà un convegno sulla necessità di dare una seconda vita alle risorse che oggi, in base al D.L. 152 del 2006, vengono considerate “rifiuto”.
Carta, plastica, vetro, legno, alluminio: sono alcuni dei sottoprodotti ai quali tutte le imprese associate in Cisambiente lavorano per dare una seconda vita, sottraendoli al circuito dei rifiuti.
«Prima di smaltire occorre limitare la produzione di rifiuti, incentivarne il riuso e il recupero ed infine il riciclo. Quando quella del riciclo è l’unica via percorribile, non dovremmo trovare di fronte ostacoli di carattere normativo. Per questo occorre insistere per accelerare la procedura dei decreti end of waste», dichiara il direttore generale di Cisambiente Confindustria Lucia Leonessi promotrice dell’incontro. Il pomeriggio di lavori si aprirà con i saluti istituzionali del presidente di Cisambiente, Marcello Rosetti e di quelli del vice presidente delegato Ambiente e Sicurezza di Confindustria Salerno, Lina Piccolo. Si entrerà poi nel vivo del dibattito con gli interventi di Stefano Sassone, direttore area tecnica Cisambiente, Andrea Bianchi, direttore delle Politiche Industriali di Confindustria. A seguire parlerà un noto imprenditore del territorio, Antonio Foresti AD di Jicoplastic Spa.
Sarà la volta di Alessandro della Valle, Vicepresidente Cisambiente, Carlo Lusi, Direttore Commerciale Sumus Italia. Chiuderà la prima parte dei lavori, moderata dal giornalista Giovanni Francesco Russo, il Senatore Luca Briziarelli della Commissione Ambiente e Vice Presidente Bicamerale di Inchiesta sugli Ecoreati.
Le riflessioni finali invece saranno affidate al sottosegretario del ministero dell’Ambiente, Salvatore Micillo. Dove si parla di ambiente non si può non parlare di bonifiche, così la seconda parte del pomeriggio vedrà gli interventi del Commissario di Governo per la bonifica dei siti contaminati, il Generale CC Giuseppe Vadalà e di uno dei componenti della sua struttura di missione, il Maggiore Aldo Papotto che racconteranno la loro esperienza di bonifica e quindi recupero del territorio.
«Abbiamo scelto Salerno come tappa del nostro tour di eventi, perché riteniamo sia una città simbolo di rinascita e valorizzazione del suo potenziale turistico e ricettivo attraverso l’adozione di norme di igiene urbana e ambientale. – spiega il Direttore Generale di Cisambiente che poi prosegue – è anche grazie all’iniziativa di alcuni imprenditori che il territorio è risorto assurgendo a simbolo di un sud, che cerca e spesso trova il riscatto».
Il riferimento è a una delle principali imprese del salernitano che nella giornata di sabato aprirà le porte ad una visita guidata agli ospiti del convegno: la Jicolastic che ha fatto del recupero della plastica e del risparmio energetico a basso impatto ambientale, la propria mission investendo in tecnologie e infrastrutture e rispettando i principi dell’Economia Circolare. Dove c’e’ amore e rispetto per l’ambiente, non possono non esserci eccellenze enogastronomiche. Cosi’ a chiudere la due giorni sara’ una degustazione di prodotti tipici presso la tenuta Vannulo. Un’azienda casearia nata dalla vocazione di una famiglia che ha creduto e scommesso sulla bellezza del proprio territorio, diventandone icona di gusto e benessere.

Nessun commento

Commenta

Realizzato da