Recupero dei vfu, in un report le soluzioni per migliorare le performance


veicoli

E’ disponibile da oggi lo studio di Aira che mette a nudo le criticità e i punti di forza del comparto del recupero auto. Alle 12:30 on demand su www.ricicla.tv anche un reportage video con le voci di chi in Italia promette soluzioni strutturali al problema. Tra gli altri i decreti end of waste, per il Ministro Costa “E’ tempo di aggiornarli”.

Due milioni e mezzo di nuove immatricolazioni e un milione di nuove radiazioni. Il 2017 si rivela un anno di crescita per il comparto automobilistico e l’Italia – lentamente – si avvia a tornare agli anni precedenti la crisi. A fronte dell’aumento delle radiazioni tuttavia, non migliorano le performance ambientali delle imprese del comparto.

Da questo disaccoppiamento parte lo studio promosso da AIRA (Associazione Italiana Riciclatori di Auto) culminato in un report. Oltre ad un rapporto testuale, Aira ha voluto offrire anche una versione video dello studio attraverso il reportage realizzato da Ricicla.tv e che sarà pubblicato a partire da oggi in tre puntate (oggi, mercoledì e venerdì alle 12:30) su www.ricicla.tv e sulle pagine social della testata.

Nel reportage si alternano le voci dei protagonisti di un problema che l’Italia da anni cerca di affrontare in maniera strutturale, con interventi normativi, azioni di controllo e repressione, ma anche con investimenti da parte delle imprese del comparto volte a mettere a punto tecnologie sempre più all’avanguardia per spingere il recupero del car fluff da destinare ai cementifici. Tecnologie che però si scontrano con i tanto attesi decreti end of waste che riguardano proprio questa componente delle auto che ancora finisce prevalentemente in discarica.

E proprio su questo aspetto che si è soffermato anche il Ministro per l’Ambiente Sergio Costa che nel reportage assicura: “Metteremo subito mano ai decreti end of waste. L’Italia deve essere protagonista nella partita sull’economia circolare”. Oltre a quella del Ministro Costa, nel documentario video si alternano le voci del Generale dell’Arma dei CC Antonio Ricciardi, comandante del Cufaa, quella di Stefano Vignaroli, membro della commissione Ambiente. Chiara Braga parlamentare già presidente della stessa Commissione. Alessandro Bratti, direttore Ispra. Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, Stefano Leoni, Fondazione Sviluppo Sostenibile. Ovviamente parla anche l’autore del report e presidente Aira, Mauro Grotto.

Nessun commento

Commenta

Realizzato da