Ambiente, istituita la borsa di studio in memoria di Eugenio Onori

L’Albo Nazionale Gestori Ambientali istituisce una borsa di studio per i giovani professionisti della green economy. Siglate convenzioni con Ca’ Foscari e La Sapienza per l’accesso a due master in diritto dell’ambiente

Una borsa di studio “per i giovani che scelgono di occuparsi dell’ambiente da uomini, da professionisti e da intellettuali“, nel ricordo di uno dei principali protagonisti della storia delle politiche ‘verdi’ nel nostro Paese. Il comitato nazionale dell’Albo Gestori Ambientali ha approvato l’istituzione della borsa di studio in memoria del presidente Eugenio Onori, scomparso nel giugno del 2021, dopo tredici anni passati alla guida dell’ente del Ministero della Transizione Ecologica. L’iniziativa è stata realizzata grazie alle convenzioni stipulate con l’Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Economia, Master in diritto dell’Ambiente e del Territorio e La Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Scienze Giuridiche, Master in Diritto dell’ambiente.

“La scelta fatta – si legge in una nota del comitato – ha privilegiato le facoltà dei due istituti accademici che offrono un percorso di specializzazione su quelle tematiche e normative ambientali, che furono da sempre care ad Eugenio Onori in tutti gli anni del suo lavoro presso l’Albo, prima come Segretario e poi come Presidente. L’iniziativa consentirà ad alcuni studenti meritevoli la partecipazione a due master, al fine di assicurare una formazione qualificata per l’ingresso nel mondo del lavoro in un settore estremamente attuale e complesso quale quello dell’ambiente e dell’economia circolare”.

Nell’ambito della borsa di studio saranno anche valutate le offerte di stage presso enti o imprese del settore, con l’obiettivo di formare operativamente le risorse ed introdurre i candidati ad un percorso lavorativo in continuità con gli studi effettuati. “Da oggi e per i prossimi anni – scrive il comitato – ci predisponiamo ad accogliere le adesioni di quanti di voi vorranno essere insieme a noi in questo attraverso un segnale concreto di gratitudine per tutte le conoscenze acquisite, affinché possa essere a sua volta di insegnamento reale per i giovani che scelgono di occuparsi dell’ambiente da uomini, da professionisti e da intellettuali“.

Chiunque fosse interessato a offrire un contributo o partecipare a diverso titolo a promuovere e diffondere l’iniziativa può contattare la segreteria del Comitato nazionale all’indirizzo mail dedicato borsadistudio.eugenionori@mite.gov.it , manifestando la propria volontà a partecipare. L’iniziativa è stata finanziata da Assieco, A.N.CO. ANITA Ambientalx, Assofermet, CNA, Confartigiantato, Confindustria Cisambiente, Ditta servizi Chini Renato & CO, Egaf, Ecocerved S.C.A.R.L., Ricicla.tv, Studio Legale Picozzi e Morigi, Winwaste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *