Napoli: il Comieco “spinge” la differenziata – VIDEO


NAPOLI. È stato inaugurato oggi e resterà aperto fino a domenica 15 novembre in piazza Dante a Napoli il “PalaComieco”, la struttura itinerante di didattica interattiva che da dieci anni porta nelle piazze italiane cultura e informazione sulla filiera della differenziata di carta e cartone. Anni durante i quali il tour ha già toccato 100 piazze e coinvolto oltre 170 mila visitatori, e che quest’anno si è rinnovato nella struttura, suddivisa in tre padiglioni che rassomigliano a tre grandi scatole a loro volta dedicate a tre fasi didattiche: la prima dedicata alla scoperta dei diversi tipi di carta ed imballaggi, la seconda per spiegare le fasi industriali di selezione e riciclo di carta e cartone, la terza ed ultima che si sofferma sui benefici e – dedicata soprattutto ai più piccoli – permette di testare le nozioni acquisite nei due passaggi precedenti grazie ad un “quiz” a squadre. Il taglio del nastro dopo il quale le prime scolaresche hanno iniziato ad animare le attività della struttura è avvenuto stamattina alla presenza del vicesindaco del capoluogo partenopeo, Raffaele Del Giudice, dell’amministratore della municipalizzata Asìa, Francesco Iacotucci, e dei vertici del Comieco, Carlo Montalbetti e Roberto di Molfetta. Il momento è stato anche l’occasione per siglare l’accordo stipulato tra il consorzio Comieco e il Comune di Napoli per lo sviluppo della raccolta differenziata. Il finanziamento messo a disposizione dal Comieco ammonta ad 1,4 milioni di euro e servirà principalmente a supportare gli investimenti affrontati dall’amministrazione che proprio nelle scorse settimane ha fatto partire il progetto di raccolta differenziata porta a porta nel cuore del centro storico di Napoli: quel lotto Unesco che ne fa il centro antico più grande d’Europa. Finanziamenti che però non sono certo a fondo perduto: l’obiettivo comune è quello di aumentare i numeri della raccolta in tutta la città portando l’ammontare della differenziata di carta e cartone a 9mila tonnellate in più entro il 2017. «Dopo i 7 milioni di euro che Comieco ha deciso di stanziare per sviluppare la raccolta differenziata di carta e cartone al Sud, il Consorzio ha firmato oggi un accordo integrativo con il Comune e Asia, dedicato alla città di Napoli» ha spiegato il direttore generale Montalbetti, a cui fa eco il responsabile Area Sud del consorzio, Roberto di Molfetta, che rimarca come il capoluogo partenopeo sia «per abitanti e per la quantità di rifiuti cellulosici prodotti è uno dei “giacimenti” di carta e cartone più importanti del Sud». «Con la sottoscrizione dell’accordo, oggi viene premiata la città di Napoli per i costanti miglioramenti sul fronte della raccolta differenziata» ha dichiarato il vicesindaco Raffaele Del Giudice «La fiducia che dimostra un consorzio come il Comieco finanziandoci è una rarità oltre che un segno dell’affidabilità del lavoro che stiamo svolgendo. Noi faremo la nostra parte, faremo i nostri controlli, Asia sta svolgendo un lavoro straordinario, però chiediamo anche a tutti i cittadini di fare la loro: tra campane e porta a porta, tutto il territorio cittadino è raggiunto dalla raccolta differenziata e chi afferma il contrario dice il falso». «L’investimento sulle nuove attrezzature, cofinanziato da Comieco – ha sottolineato Francesco Iacotucci, Amministratore Delegato di Asia Napoli – è basato sull’impegno di Asia di incrementare del 30% i dati di raccolta delle frazioni cellulosiche in città. Una sfida per l’azienda e la città che da una parte certifica i risultati già ottenuti da amministrazione e società, dall’altra è uno stimolo per andare avanti nella raccolta».

Nessun commento

Commenta

Realizzato da