Forum rifiuti: l’economia circolare è “Made in Italy” – TG del 23/06/2016


In questa edizione del notiziario:

FORUM RIFIUTI: ECONOMIA CIRCOLARE ‘MADE IN ITALY’

La sfida europea per un’economia circolare è una partita che l’Italia può giocare da protagonista: 200mila i nuovi posti di lavoro già creati dalle nuove politiche di economia sostenibile. Le voci dei principali relatori dalla terza edizione del Forum rifiuti, la tre giorni organizzata da Legambiente, La Nuova Ecologia e Kyoto Club

AGGREGATI RICICLATI: TRA CRITICITÀ E PROSPETTIVE

Italia in ritardo sul percorso verso il raggiungimento del target europeo del 70% di riciclo dei materiali da costruzione e demolizione. Un settore, quello degli aggregati riciclati, che secondo stime di Legambiente potrebbe garantire la produzione di 23 milioni di tonnellate di materiali e la chiusura di almeno 100 cave di sabbia e ghiaia per un anno. Al microfono di Ricicla.tv il segretario Anpar Stefano Cicerani

RICICLO: SENZA INCENTIVI TARGET INEFFICACI
Per favorire la nascita di una vera economia circolare occorre soprattutto supportare il mercato del riciclo, incentivando le imprese che trasformano i rifiuti in materia prima seconda e mettendo a punto misure capaci di trainarne la domanda di mercato. Questo l’appello di Fead ed Euric, le due principali associazioni europee delle imprese della gestione rifiuti

RIFIUTI: LA SFIDA DELLA SERBIA
Ricicla.tv ha raccolto la testimonianza del sindaco di Zrenjanin, una dinamica città serba dove si stanno realizzando numerose partnership con imprese italiane anche nel settore di riciclo e recupero dei materiali da rifiuto. Un segmento chiave, quello dell’ambiente, per permettere alla Serbia di ottenere l’agognata adesione all’Unione Europea

Nessun commento

Commenta

Realizzato da