RemTech Expo 2018, due settimane al via: ecco le novità


Sequenza 01.Immagine247

Mancano solo due settimane al via per l’edizione 2018 di RemTech Expo, a Ferrara Fiere dal 19 al 21 settembre prossimi. L’edizione numero dodici della fiera metterà come di consueto al centro il territorio, la sua tutela, rigenerazione e riqualificazione: dalle bonifiche alla gestione dei rischi naturali e ambientali, dal contrasto ai cambiamenti climatici alla gestione sostenibile delle risorse naturali. Tra i partner istituzionali, Unesco, la Commissione Europea, il JRC-EC, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Camera dei Deputati, il Ministero dell’Ambiente e la Regione Emilia-Romagna. Senza dimenticare la rinnovata partnership di Ricicla.tv.

Il programma della tre giorni è anche quest’anno ricco seminari, convegni, incontri b2b, rivolti a una community qualificata e ampia, composta da società private, enti pubblici, università, centri di ricerca, associazioni, professionisti. E poi tavoli di confronto, corsi di formazione per operatori, autorità e decision maker, oltre naturalmente all’ampia area espositiva nella quale troveranno spazio come di consueto le migliori esperienze del panorama nazionale ed internazionale: tra i Paesi target extra Europei, Cina (piattaforma tecnologica 3iPET), India (TECO project), Sudafrica, Brasile, Russia.

Nove i segmenti tematici attorno ai quali ruoteranno le attività della tre giorni. Oltre agli ormai consolidati REMTECH e REMTECH EUROPE sulla bonifiche dei siti inquinati, COAST su tutela della costa, porti e sedimenti, ESONDA su dissesto idrogeologico e frane, GEOSISMICA sulla mitigazione del rischio sismico e INERTIA su sostenibilità delle opere e riutilizzo dei materiali, quest’anno la fiera si arricchisce di tre nuovi percorsi: RIGENERACITY su rigenerazione urbana e social housing, CHEMTECH, su riconversione e chimica circolare, con focus su rischi e decommissioning nucleare, e CLIMETECH sui cambiamenti climatici e i relativi strumenti di misura.Senza dimenticare la National e International RemTech School, la Land Monitoring and Maintenance Academy e la prima Hub internazionale sul tema delle “innovative technologies”.

Ad arricchire l’offerta da quest’anno anche i quattro nuovi tavoli di confronto pubblico-privati coordinati da Ispra-Snpa e un nuovo strumento di lavoro per il settore delle bonifiche, RemBook. I tavoli di confronto permanenti che vedranno la loro fase di avvio il 20 Settembre verteranno su Bonifiche, danno ambientale, sedimenti; Rischi naturali e clima; Economia circolare e gestione rifiuti; Industria, innovazione, mitigazioneRemBook si propone invece come guida innovativa dedicata al settore della remediation, come strumento in grado di favorire un’ampia esplorazione del mercato e degli impatti che questo è capace di generare e come piattaforma di supporto decisionale, favorendo così l’incontro tra domanda e offerta. Il punto di partenza di RemBook è proprio l’operatore, le sue skills, le competenze specialistiche che è in grado di offrire, le peculiarità tecniche e tecnologiche. Per diventare parte attiva di RemBook, è stata appositamente creata sul sito di RemTech Expo una sezione di informazioni e raccolta dati.

RemTech Expo infine punterà i riflettori sui progetti più innovativi e sostenibili anche attraverso l’istituzione di nuovi Awards: Dibattito InternazionaleArgomento dell’AnnoInnovazione Tecnologica (riservato alle Start Up innovative), Laurea MagistraleDottorato di RicercaMaster e, da quest’anno, Smart Port (in collaborazione con Assoporti), Smart Rivers (in collaborazione con Alta Scuola e Unesco), Geomatica Awards (in collaborazione con Fondazione Geometri Italiani e Consiglio Nazionale dei Geometri e dei Geometri Laureati). L’appuntamento per RemTech Expo 2018 è a Ferrara dal 19 al 21 Settembre.

 

Nessun commento

Commenta

Realizzato da