Sistri: tempo scaduto – TG del 28/04/2016


In questa edizione del notiziario:

SISTRI: TEMPO SCADUTO

Il 30 aprile è oramai alle porte e l’annunciato decreto ministeriale che avrebbe dovuto ridurre gli oneri di iscrizione per le aziende soggette al sistema di tracciabilità dei rifiuti non è arrivato. Al microfono di RiciclaTv la rabbia delle imprese nelle parole di Barbara Gatto, responsabile politiche ambientali della Cna

CINQUE ANNI DI SISTRI: A COSA È SERVITO?

Quinto anno di Sistri, tra false partenze, inchieste giudiziarie, proroghe, rinvii e proteste degli operatori di settore. Nel silenzio del Ministero, abbiamo provato a fare un bilancio con Alessandro Bratti, presidente della bicamerale rifiuti, Catello Maresca, magistrato presso l’antimafia di Napoli, e Sergio Costa, comandante del Corpo forestale dello Stato in Campania

RICICLO DEL PET, LONGHI: SERVE UN CAMBIO DI PARADIGMA

Al microfono di RiciclaTv Giancarlo Longhi, presidente del consorzio volontario Coripet, che punta al riconoscimento dello status di “sistema autonomo” per gestire fuori dal modello Conai il proprio immesso a consumo. «Italia in ritardo sui tassi di riciclo, serve un cambio di paradigma rispetto al modello attuale di raccolta» ha dichiarato Longhi

VETRO, FILIERA “PIONIERA” DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

L’appello della federazione europea dei produttori di imballaggi in vetro alla Commissione Ue: «La nostra filiera è stata pioniera dell’economia circolare in Europa – scrive Feve – adesso però occorre obbligare tutti gli Stati membri a raccogliere il vetro in maniera separata, per garantire all’industria un flusso sempre maggiore di materia riciclabile di alta qualità»

Nessun commento

Commenta

Realizzato da