Giro d’Italia, Ride Green sbarca nella Sicilia delle discariche


ridegreen

Dopo le prime tre tappe prologo in Israele, il Giro d’Italia 101 è pronto a tornare nel Belpaese e con lui anche Ride Green, il progetto di sostenibilità ambientale del Giro, promosso da Rcs Sport e Erica Soc. Coop, che anche quest’anno si arricchisce della media partnership di Ricicla.tv. Per il terzo anno consecutivo la nostra testata racconterà i volti, le storie e i numeri del progetto nato per diffondere la cultura della raccolta differenziata e della corretta gestione dei rifiuti lungo le tappe della Corsa Rosa. Una partenza dal valore quasi simbolico, quella di domani da Catania. Il capoluogo etneo è infatti tra le città più colpite dall’emergenza rifiuti che negli ultimi mesi sta soffocando la Sicilia, stringendola in una morsa fatta di discariche stracolme e differenziata ai minimi nazionali. Nella notte buia dell’emergenza siciliana, Ride Green proverà a gettare un raggio di luce, comunicando lungo le tre tappe che da domani fino a giovedì attraverseranno l’Isola i vantaggi ambientali, economici e sociali che derivano da una corretta gestione dei nostri rifiuti.

Un’avventura, quella di Ride Green, che riparte forte dei numeri dell’edizione 2017: nel corso della scorsa edizione grazie alla raccolta differenziata sono stati recuperati 84.877,44 kg di rifiuti, di cui l’89% è stato avviato a riciclo. Nel dettaglio sono stati raccolti 64.275,40 kg di carta, 7.046 kg di organico, 2.487,54 kg di plastica, 9.338,34 kg di secco residuo e 1.730,16 kg di vetro. Quest’anno l’obiettivo è arrivare a quota 90%. «Lo scorso anno  – spiega il Presidente di E.R.I.C.A., Luigi Bosio – abbiamo dimostrato che anche in Italia è possibile rendere i grandi eventi ecosostenibili. Quest’anno è nostra intenzione andare oltre, nella convinzione che l’esempio positivo di grandi campioni supera il valore simbolico diventando esempio per le tante persone che seguono il Giro d’Italia. Ancora una volta punteremo molto su sensibilizzazione e comunicazione, oltre alla grande collaborazione con i territori che attraverseremo, con le amministrazioni, le aziende e tutti i volontari che ci daranno una mano. Un sentito ringraziamento va a RCS Sport che ci ha confermato la sua fiducia e ai partner che hanno deciso di accompagnarci in questa nuova sfida e che ci daranno un contributo fondamentale per la riuscita del progetto».

Nessun commento

Commenta

Realizzato da