Energia dai rifiuti, Vella: «Non tutto è riciclabile»


vella

La Commissione Europea è al lavoro sulla comunicazione “Energy from Waste” (EfW) che sarà indirizzata all’ottimizzazione del processo di valorizzazione energetica dei rifiuti senza compromettere l’obiettivo di incrementare i tassi di riciclo e riuso. Ad annunciare questa sfida – che suona epocale ed ai limiti dell’impossibile – è stato il maltese Karmenu Vella, Commissario Europeo all’Ambiente, durante un discorso al parlamento olandese lunedì scorso.

Vella promette che tale comunicazione sarà adottata entro la fine del 2016 e si inscriverà (ovviamente) nei più ampi lavori parlamentari dedicati alla discussione del pacchetto di misure per l’Economia Circolare. In particolare l’aspetto dell’Energy from Waste sarebbe, ha detto Vella, un’ambito «dal considerevole potenziale di crescita». Il presidente della Commissione ambiente sostiene, in sostanza, che dal momento che il ricorso alla discarica si sta riducendo trasversalmente nei vari Stati Membri dell’Unione Europea, e dati gli sforzi per incrementare i tassi di raccolta differenziata e di avvio a riciclo, l’Europa può prevedere di avviare agli impianti di termovalorizzazione (waste to energy) più del 20% di rifiuti combustibili e non riciclabili.

Il titolare del dicastero Ambientale del consesso comunitario ha spiegato che la Commissione Europea sta cercando di sviluppare un piano in grado di accelerare la fase inevitabilmente onerosa di questa transizione verso un futuro energetico pulito, competitivo e sicuro. In questa transizione anche l’Economia Circolare giocherà un suo ruolo importante, «soprattutto se – ha continuato Vella – nella nostra analisi costi-benefici inseriamo anche i costi ambientali e i cambiamenti climatici».

Rivolgendosi ai deputati olandesi, Vella ha poi aggiunto: «Avete certamente compreso che il futuro dell’energia è anche il futuro dell’ambiente. Non possiamo avere energia sostenibile se non integriamo in quelle politiche il fattore clima e il fattore ambiente. Il primo obiettivo del pacchetto per l’Economia Circolare è in primo luogo quello di evitare la produzione del rifiuto. Ma non puoi eliminarlo definitivamente, e non potrai mai riciclarlo completamente. Ma comunque – ha concluso – dal rifiuto si può ancora guadagnare recuperando energia dalle materie non riciclabili».

Nessun commento

Commenta

Realizzato da