Fondi per i Centri di raccolta Raee: c’è tempo fino al 16 febbraio


remedia-raee

Un milione e mezzo di euro per migliorare la gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche su tutto il territorio nazionale e colmare la carenza di Centri di raccolta. C’è tempo fino al prossimo 16 febbraio per inoltrare domanda di ammissione al “Fondo 13 Euro/tonnellata premiata”, il programma di contributi ai Centri di raccolta previsto dall’Accordo tra Anci e Centro di Coordinamento (CdC) Raee e annualmente costituito presso il CdC dai Sistemi Collettivi, con una contribuzione pari a 13 euro per ogni tonnellata di Raee ritirata. L’ammontare dei Raee premiati nel 2015 è stato pari a circa 101mila tonnellate. Le premialità, sommate alle giacenze dei bandi precedenti, hanno contribuito a garantire al Fondo una dotazione pari a un milione 555mila euro. Soldi che da quest’anno serviranno anche e soprattutto a finanziare l’apertura di nuovi Centri di raccolta. Esigenza particolarmente sentita nelle Regioni del Centro e Sud Italia.

Novità del bando 2016, pubblicato lo scorso 20 dicembre, è proprio l’introduzione di una specifica misura riservata unicamente ai soggetti che non hanno un Centro di raccolta esistente registrato al CdC Raee sul territorio comunale per finanziarne la realizzazione. A questa particolare tipologia di interventi il Fondo destinerà complessivamente poco meno di 778mila euro. Stessa somma che sarà destinata alle altre tre misure previste dal bando 2016 e che riguardano invece il finanziamento di interventi sui Centri di raccolta già effettuati nei 12 mesi precedenti la pubblicazione del bando, il finanziamento di interventi non ancora effettuati e la realizzazione di sistemi “integrativi” dei centri di raccolta come le unità mobili per il ritiro stradale.

Per il finanziamento di interventi già realizzati su Centri di raccolta esistenti e di sistemi integrativi ai Cdr il Bando prevede un tetto massimo di 20mila euro a copertura dell’85% del costo totale dell’intervento, mentre per gli interventi da realizzare l’importo massimo sarà di 25mila euro. Potrà arrivare invece fino a 75mila euro l’importo del finanziamento per l’apertura di un nuovo Centro di raccolta, a patto che questo serva almeno due Comuni, mentre per Cdr a supporto di un solo Comune il tetto massimo del finanziamento scende a 50mila euro. Le domande di ammissione al contributo dovranno essere predisposte e trasmesse esclusivamente online entro le ore 17.00 del 16 febbraio 2017, compilando l’apposito “Modello di Domanda” disponibile nell’area riservata ai Sottoscrittori del portale del CdC Raee, fornendo – unicamente mediante l’applicativo online – la ulteriore documentazione prevista. Per le candidature alla Misura 4 (nuovi centri di raccolta) sarà necessario preventivamente registrarsi al portale del CdC Raee.

Nessun commento

Commenta

Realizzato da